| English Deutsch Français
  • Home
  • Come arrivare in moto o bici a Deiva Marina

Come arrivare in moto o bici a Deiva Marina

Per chi arriva in moto o in bicicletta, il suggerimento è quello di seguire percorsi alternativi che siano più panoramici ed emozionanti rispetto all’Autostrada.

Da Genova

Per raggiungere la Riviera di Levante da Genova si può utilizzare la famosa SS1 Aurelia passando dalle località di Bogliasco, Recco, Rapallo, Chiavari, Lavagna e Sestri Levante. Questo tratto dell’Aurelia è molto panoramico e la strada si affaccia quasi totalmente sul mare. Da Sestri Levante l’Aurelia cambia sede per inerpicarsi sulle alture fino a raggiungere il Passo del Bracco (615 metri slm): questa località è conosciuta dai ciclisti per la salita panoramica tra le montagne e anche dai motociclisti per i numerosi tornanti. Superato il Passo del Bracco si prosegue lungo l’Aurelia fino all’incrocio con la SS332 per Levanto. La strada continua in discesa fino ad un nuovo incrocio con la SP40 per Deiva Marina. Dopo aver imboccato questo bivio si prosegue in discesa per raggiungere un nuovo incrocio in prossimità dell’abitato di Piazza: ci troviamo già nel territorio del comune di Deiva Marina. Si continua lungo la strada in discesa per arrivare nell’abitato dopo circa 6 km.

Alternativa

Esiste un’alternativa più breve e molto particolare che però è adatta solo a chi arriva in moto. Arrivati a Sestri Levante si prende in direzione di Riva Trigoso dove si prosegue attraverso le vecchie Gallerie della Ferrovia fino a Moneglia, ancora Gallerie, Deiva Marina.
Le Gallerie che collegano Riva Trigoso, Moneglia e Deiva Marina erano state inizialmente costruite per il passaggio della Ferrovia, agli inizi del XX° secolo, ma già negli anni ’30 del ‘900 fu necessario spostare la linea ferroviaria a monte, per scongiurare l’erosione del mare. Per questo motivo le gallerie tra Riva Trigoso e Deiva Marina sono molto strette e, per consentire il passaggio delle auto, è stato installato un sistema di semafori a tempo per permettere la circolazione in ambo i sensi.

Gli orari sono i seguenti:

  • Da Riva Trigoso a Moneglia: semaforo verde ai muniti 15, 35 e 55 di ogni ora
  • Da Moneglia a Deiva Marina: semaforo verde ai minuti 05, 15, 25, 35, 45 e 55 di ogni ora
  • Da Deiva Marina a Moneglia: semaforo verde ai minuti 00, 10, 20, 30, 40, 50 di ogni ora
  • Da Moneglia a Riva Trigoso: semaforo verde ai minuti 05, 25 e 45 di ogni ora

Attenzione: ricordiamo che il transito nelle gallerie è vietato alle biciclette e ai pedoni a causa dello spazio ristretto della carreggiata.

Da La Spezia

Arrivando dalla Foce di La Spezia (località alle spalle della città) si può utilizzare nuovamente la SS1 Aurelia passando dalle località di Riccò del Golfo, Pian di Barca, Borghetto di Vara, Carrodano e Mattarana, oltrepassata la quale si prosegue in direzione del Bracco. Prima di giungere al Passo del Bracco si deve prendere il bivio per la SS332 che scende a Levanto. La strada continua in discesa fino ad un nuovo incrocio con la SP40 per Deiva Marina. Dopo aver imboccato questo bivio si prosegue in discesa per raggiungere un nuovo incrocio in prossimità dell’abitato di Piazza: ci troviamo già nel territorio del comune di Deiva Marina. Si continua lungo la strada in discesa per arrivare nell’abitato dopo circa 6 km.

Un’alternativa può essere quella di prendere il bivio per Pignone, subito dopo aver passato la località di Pian di Barca, da dove si raggiunge facilmente Monterosso, oltre che Levanto, da dove si può poi proseguire per Deiva Marina seguendo le indicazioni. Lungo questa variante si può fare una sosta allo splendido Santuario della Madonna di Soviore.

Da Milano

Da Milano si può raggiungere l’Alta Valle Scrivia, e quindi poi Genova, attraverso la SS35 dei Giovi Milano-Genova. Lungo questa statale, molto in voga negli anni ’50 quando i collegamenti autostradali non esistevano ancora, si incontrano le località di Busalla, Savignone, Montoggio, Casella, Bargagli, dove si prosegue verso la verdeggiante Val Fontanabuona da dove si raggiunge Chiavari. Da Chiavari si può proseguire secondo le istruzioni già descritte.

Da Piacenza

Da Piacenza si raggiunge Genova attraverso la SS45 della Val Trebbia che passa appunto dalle Valli Bisagno e Trebbia. Sempre attraverso questa statale si raggiunge Bobbio e Marsaglia. Da qui si può decidere di continuare per Rezzoaglio, Borzonasca, Marasco e quindi Chiavari oppure fare una piccola deviazione per Santo Stefano d’Aveto (una delle pochissime località della Liguria in cui poter sciare), da dove poi scendere a Rezzoaglio. Da Chiavari si può proseguire secondo le istruzioni già descritte.

Da Parma

Da Parma si prende la SS62 della Cisa che collega Parma a La Spezia attraverso le località di Fornovo, Borgo Taro, Bedonia, Passo di Cento Croci (1000 m. di quota), Varese Ligure, San Pietro Vara, Sesta Godano, Brugnato, Borghetto di Vara. Da Borghetto di Vara si può proseguire lungo la SS1 Aurelia seguendo le istruzioni gia descritte.

Alternativa: Da Borgo Taro, si oltrepassa il Passo della Cisa (1039 m. di quota), si attraversa la Val di Magra arrivando così direttamente all’abitato di Sarzana, da dove si può prendere la SS1 Aurelia per La Spezia. Da La Spezia si può proseguire lungo la SS1 Aurelia seguendo le istruzioni gia descritte.

Da Reggio Emilia

Da Reggio Emilia si prende la SS63 del Cerreto che risale l’Appennino sino all’omonimo valico (1260 m. di quota). Si attraversano poi le località di Fivizzano e Rosaro fino ad arrivare ad Aulla, al centro della splendida Lunigiana. Da Aulla si può prendere il tratto della SS62 che porta a Sarzana e quindi a La Spezia. Da La Spezia si può proseguire lungo la SS1 Aurelia seguendo le istruzioni gia descritte.

Da Firenze

Prendere per Pistoia, Montecatini, Lucca, attraversare la Garfagnana, raggiungere Aulla, La Spezia. Da La Spezia si può proseguire lungo la SS1 Aurelia seguendo le istruzioni gia descritte.

Alternativa: da Montecatini a Pisa, Viareggio, Carrara, Sarzana, La Spezia. Da La Spezia si può proseguire lungo la SS1 Aurelia seguendo le istruzioni gia descritte.

Per entrambi i percorsi consigliamo di utilizzare la S.G.C. FI-PI-LI (Strada di Grande Comunicazione Firenze-Pisa-Livorno) per il primo tratto e di proseguire quindi sulla SS1 Aurelia. Questa Superstrada è però interdetta ai ciclisti, ed è quindi praticabile solo da chi arriva in moto.

Dove siamo

Piazza Doria, 5
Deiva Marina (SP)
Liguria, Italia
P.I. 00289150112
Privacy Policy

Contatti